29
GIU
2017

Zootecnia

ZOOTECNIA, ARRIVANO I 15 MILIONI DI EURO. NOCENTINI: "PRONTA RISPOSTA DEL MIPAAF"

Il Ministero delle Politiche Agricole rende noto lo stanziamento di 15 milioni di euro per il Sistema Allevatori

Accogliamo con soddisfazione e sollievo la notizia dello stanziamento di 15 milioni di euro per il Sistema Allevatori, resa nota oggi dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali”. Così il presidente dell’Associazione Italiana Allevatori (Aia), Roberto Nocentini, al termine del Comitato Direttivo riunitosi nella mattinata di mercoledì 28 giugno a Roma, riunione che era stata convocata d’urgenza per esaminare la grave situazione venuta alla luce la scorsa settimana, con l’avvenuto taglio delle risorse emerso in Conferenza Stato-Regioni.

 

Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, in particolare, ha specificato che la somma di 10 milioni di euro viene destinata dal ministero dell’Economia con legge di assestamento al finanziamento diretto dei Capitoli 7637 e 7638, per le attività in materia di Controlli Funzionali del bestiame, mentre il Mipaaf provvederà alla copertura di ulteriori 5 milioni di euro con risorse proprie.

 

Ringrazio, a nome del Comitato Direttivo di Aia e di tutta l’Organizzazione degli allevatori italiani, il Governo ed in particolare i ministri delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina e dell’Economia Piercarlo Padoan per aver superato questa criticità in tempi brevi, trovando una pronta soluzione ad una questione che ci era apparsa da subito grave e ingiusta”.

 

Un ringraziamento particolare – ha concluso Nocentini - va anche a tutti coloro che, a vario titolo, in questi giorni hanno fatto sentire la propria autorevole posizione a favore delle ragioni del Sistema Allevatori. In particolare la Coldiretti, Consorzi di Tutela, tra cui il Grana Padano, Assocarni, le Organizzazioni Sindacali e gli Assessori regionali all’Agricoltura ed esponenti politici che hanno saputo sottolineare la funzione strategica del Sistema Allevatori impegnato da sempre a far arrivare sulle tavole dei cittadini-consumatori prodotti di origine animale sani, tracciati, rispettosi del benessere animale, garantiti dalla serietà del nostro lavoro in stalla e dei controlli sull’attività selettiva e di miglioramento genetico”.

 

Fonte: A.I.A

Previous

FIERAGRICOLA A CASERTA IL 23 GIUGNO

Next

LOTTA ALL’ANTIBIOTICO-RESISTENZA, NUOVO PIANO DI AZIONE...